Posted on

Legumi al naturale: bontà e sostenibilità

Dopo aver trasformato molta frutta e verdura in qualcosa per le colazioni e gli aperitivi, quest’anno porteremo nelle vostre tavole cose per ogni pasto!
Così nasce la nostra linea di legumi al naturale: ceci, lenticchie e fagioli cannellini vengono dalla Valcomino, dalla collaborazione con l’azienda agricola Saim in conversione biologica e sono messi in ammollo e poi cotti. E basta.
Sono quindi già pronti, basta aprirli e scegliere se preparare una pasta, un riso, un contorno o una zuppa.

Ricorda: anche scegliere cosa mangiare è un atto etico e politico:

Infatti i legumi fanno bene a chi li consuma, perché hanno delle ottime proprietà nutritive, soprattutto per l’apporto di proteine vegetali per chi sceglie una dieta vegetariana, vegana o semivegetariana e fanno bene alla terra, perché la loro coltivazione aiuta a fissare l’azoto nel terreno rendendolo più fertile anche per le altre colture.
Abbiamo scelto di iniziare a trasformare anche legumi perché la loro coltivazione è sostenibile, e questa è la direzione nella quale va il mondo dell’alimentazione: una dieta più varia con cibi più sani e più sostenibili sia per l’economia che per i terreni, meno proteine animali e più vegetali. È per questo che il 2016 è stato l’anno internazionale dei legumi, promosso dalla FAO e dall’ONU, lo sapevi infatti che per produrre un kg di carne di manzo ci vogliono 13000 litri d’acqua, mentre per le lenticchie solo 50?
Per saperne di più sui legumi e la loro sostenibilità:
https://www.lifegate.it/persone/stile-di-vita/perche-2016-anno-internazionale-legumi
Sul sito della FAO invece trovate delle infografiche molto dettagliate su legumi, biodiversità e il cambiamento climatico e su come far mangiare i legumi ai bambini:
http://www.fao.org/pulses-2016/it/ (alcune cose sono in inglese)